➡ ARCHITETTURA PERSUASIVA ⬅

 “La struttura percepita è sempre la più semplice”

(principio della buona forma – Gestalt)

L’aspetto grafico guida la navigazione del tuo sito web

Dici la verità…hai sbagliato anche tu! Hai seguito la freccia senza prestare attenzione alle parole. 

Non preoccuparti, è normale. Il nostro cervello segue degli schemi di comportamento ben precisi. Spesso compiamo un’azione senza sapere il perché.

 Capire il comportamento delle persone è fondamentale per la creazione di contenuti sul tuo sito o per influenzare le scelte del visitatore!

“Il comportamento umano è imprevedibile” … mmmhhhh, una frase fatta che è vera fino ad un certo punto!

L’essere umano ha degli schemi fissi di azione.
Cosa vuol dire?

 La nostra mente tende a risparmiare energia. Proprio per questo rispondiamo in maniera automatica a determinati stimoli esterni.
Lo hai visto anche tu con l’esempio della freccia.

 Quindi se un comportamento è prevedibile, possiamo studiare bene l’azione da fare a monte. Giusto?

Ecco che un contenuto fa la differenza rispetto ad un altro.
Un tasto messo lì anziché là può determinare la conclusione di un acquisto.
Una bella freccia messa nel punto giusto porta l’utente a fare ciò che vogliamo noi. 

Prendendo spunto dalle 6 armi della persuasione di R.Cialdini, il marketer Kath Pay ci ha fornito 6 principi di psicologia.

Vediamo come questi 6 punti ci possono aiutare per capire come la costruzione del tuo sito web possa fare la differenza.

 – Architettura persuasiva

L’architettura di un sito non è solo questione di gusto. Dobbiamo usare l’effetto visuale (il così detto “design”) per guidare l’utente a compiere un’azione che noi vogliamo che compia.

 L’aspetto grafico deve aiutare l’utente a navigare verso la nostra rotta.

Eh sì, lo scopo di un sito web è proprio quello di aiutare l’utente a trovare ciò che sta cercando.
Se siamo bravi riusciamo a far coincidere ciò che vuole lui con ciò che vogliamo noi. 

Pensaci bene. Quanto tempo ci metti a cliccare “indietro” quando atterri su un sito che non ti comunica subito qualcosa? Un secondo…forse meno.

Ecco che l’architettura di una pagina web può fare la differenza!

 Facciamo un esempio. Vuoi che l’utente vada sul tuo sito e che clicchi su un preciso tasto. Magari per portarlo alla sezione che ti interessa fargli visionare.

 Come abbiamo già detto, l’utente ha bisogno di durare meno fatica. Quindi apprezzerà se noi gli facciamo capire l’azione che deve compiere.
Come possiamo facilitare il suo percorso?

Per colpire di più l’attenzione del visitatore possiamo agire in due modi: implicitamente o esplicitamente.

 Possiamo applicare un gioco di contrasti tra lo sfondo e il tasto in questione. Oppure possiamo usare una particolare forma distintiva.

Ecco che senza risultare espliciti abbiamo catturato la sua attenzione. Il nostro utente non sa perché, ma è immediatamente portato a cliccare su quel preciso tasto.

 Se invece vogliamo essere più espliciti e chiari, possiamo aggiungere degli elementi esterni. Come una bella freccia che gli indichi dove cliccare.

Ti sembra stupido, vero? Una freccia…che cosa banale! Eppure non è così.

Tutti sappiamo cosa è una freccia e sappiamo che se seguiamo l’indicazione arriveremo in un posto ben preciso. Lei ci faciliterà il compito di decidere cosa fare. La seguiamo e basta.

Te l’ho detto. La nostra mente agisce per meccanismi automatizzati.

 Talvolta, ciò che sembra semplice e scontato funziona perché è chiaro! 

E questo era solo il primo punto! Continua…

Start typing and press Enter to search