Sviluppo Mobile App

Perché realizzare una app?

Come domanda è abbastanza banale, ormai viviamo in un mondo tempestato di app, app per fare ogni cosa, ma quelle più importanti, quelle che ci semplificano la vita, le utilizziamo davvero!

La domanda quindi viene spontanea, perché non offrire ai nostri utenti una modalità in più (migliore per certi aspetti) per interagire con noi, con i nostri contenuti, con quello che possiamo offrirgli.

Le tipologie

Ecco una piccola nota tecnica di come andiamo a realizzare le app. Per chi non conosce già questo mondo, il linguaggio che usiamo di seguito può risultare vagamente incomprensibile, proprio per questo ti invitiamo a prendere un appuntamento con noi e saremo bel lieti di capire se e come una app può essere utile al business della tu azienda.
Dicevamo, ci sono tre tipi di approcci per sviluppare un app, il primo è quello di utilizzare tecnologie per realizzare App Ibride oppure per sviluppare nativamente le app e come ultimo quello di utilizzare tool che riescono a creare un app nativa partendo da un base di codice condiviso. Ecco un breve riepilogo di vantaggi e svantaggi.

  • Si sviluppano velocemente
  • Hanno performance sotto alla media
  • Hanno una grafica condivisa tra iOS / Android / Win Phone
  • Hanno costi minori di sviluppo e di manutenzione successiva
  • il tempo di sviluppo è maggiore in quanto ogni mondo è diverso
  • Hanno performance ottime
  • La grafica è nativa quindi alcuni componenti graficamente saranno diversi in quanto ottimizzati per ogni piattaforma
  • Costi di realizzazione e manutenzione più elevati

Xamarin ci aiuta a ridurre i tempi di sviluppo garantendo comunque performance come le app native.

  • Tempo di sviluppo comunque elevato ma riutilizzo di parte del codice tra iOS / Android e Win Phone
  • Performance ottime
  • Grafica nativa con elementi diversi per ogni piattaforma
  • Costo di realizzazione e manutenzione superiore alle app ibride ma inferiore rispetto a quelle native

Solitamente l’approccio che utilizziamo è quello tramite Xamarin ma non per questo escludiamo anche le altre due tipologie se hanno benefici per le esigenze del cliente.

Il flusso di lavoro

Quando andiamo a realizzare un app seguiamo alcuni step per definire al meglio il lavoro
e creare un prodotto finale all’altezza delle aspettative del cliente.

1. Brief

La prima cosa è fare un incontro col cliente per capire le esigenze e i risultati che si aspetta dall’utilizzo della app. Subito dopo andiamo a fare una prima verifica della fattibilità tecnica per capire se tutte le richieste sono tecnicamente realizzabili. Inoltre analizziamo i vari sviluppi e le potenzialità che la app potrebbe avere.

2. Wireframe e Mockup

Successivamente andiamo a realizzare un wireframe, quindi una bozza di lavoro dove con una prima grafica molto basilare definiamo le varie schermate dell’app, per identificare il flusso di interazione con l’utente.
Poi realizziamo un una bozza grafica che racchiude tutte le schermate e il flusso di utilizzo, che sarà molto fedele a come verrà l’app definitiva, così da condividere con il cliente l’aspetto grafico e gli elementi di esperienza d’uso e di strutturazione dell’interfaccia (UX e UI) che sono stati pensati nel flusso di realizzazione.

3. Sviluppo

Poi c’è il passo principale, vero e proprio, che è lo sviluppo dell’app, qui c’è poco altro da dire ma solo da lavorare. Verranno concordate col cliente delle timeline per prevedere gli step progettuali.

4. Testing

Step a volte sottovalutato ma di essenziale importanza; testare sulla maggior parte dei device è fondamentale per capire le varie problematiche di sviluppo. Purtroppo l’esenzione totale da possibili intoppi (dovuti alla grande diversità dei supporti mobile che abbiamo nelle nostre tasche) è impossibile da avere, ma tramite un’ottima attività di test riusciamo a ridurre al minimo le problematiche che possono emergere.

Start typing and press Enter to search