Ho bisogno di mettermi alla ricerca, di stupirmi di ogni nuova conoscenza.
Dove c’è scambio c’è sempre possibilità di crescita.

Perché piove? Perché il cielo è blu? Perché il gallo ha la cresta? Perché mi chiamo Sara?

Da piccola chiedevo continuamente “perché” e difficilmente ero soddisfatta delle risposte che mi venivano date.

“Basta Sara, stai un po’ zitta, non ce la faccio più!”

è così che mia cugina mi pregava di smettere, dopo aver provato per ore, e con infinita pazienza, a soddisfare tutte le mie curiosità.

Per molti bambini questa fase termina dopo i 5 anni, ma nel mio caso non è andata proprio così.

Tuttora voglio capire cosa ci sta dietro ad ogni cosa, voglio comprenderne ogni dettaglio.

Non mi sono mai accontentata, ho sempre avuto bisogno di capire ciò che vedevo, di imparare cosa potevo fare con quello che mi girava intorno.

I miei genitori non volevano comprarmi un cane. Allora un giorno mi rimboccai le maniche, studiai attentamente le risorse casalinghe a mia disposizione e dopo un pomeriggio di sudore infantile detti vita a “Bob”. Altro non era che una cassetta per raccogliere lo sporco capovolta, ma curata nei minimi dettagli: occhi “bottonati”, muso di stoffa, baffi ricreati strappando e incollando le setole della scopa, lingua felpata e peli alla “cugino IT” tirati fuori da un gomitolo di lana accuratamente tagliato a misura. Ovviamente avevo plasmato anche un guinzaglio per portare a spasso Bob e ne andavo fierissima.

Perché ti racconto questo? Perché è grazie a Bob, e a tutte le “creature” a cui ho dato vita successivamente, se ho deciso di dare sfogo alla mia voglia di Creare, e di farlo con un senso, che tuttora è la molla del mio lavoro.

Infatti sono diventata grande e dopo la laurea in Disegno Industriale ho preferito accrescere le mie conoscenze, cedendo il passo al design di interni per esplorare il mondo del design del web.

Anni dopo, insieme ad Eleonora e Jacopo, ho deciso di aprire KeepUp, un Bob evoluto a web agency, dove ognuno di noi avrebbe potuto esprimersi e mettere a disposizione le proprie capacità per raggiungere un obiettivo: risolvere i problemi e soddisfare i bisogni di qualcuno.

Il bello di raggiungere un obiettivo è proprio tutto ciò che incontriamo dal punto di partenza al punto di arrivo, perché è in quel tratto di strada che cresciamo.

Il desiderio di scoprire nuove cose non mi è mai passato e questo mi aiuta anche nell’attività lavorativa, perché non si finisce mai di imparare.

Appena ne ho la possibilità prendo una macchina, un treno o un aereo, per scoprire cose nuove e per vedere nuovi luoghi.

In ogni viaggio che faccio incontro persone, vedo cose mai viste prima, ed è come se ogni volta avvenisse uno scambio tra me e ciò che mi circonda, e dove c’è scambio c’è sempre possibilità di crescita.

Ho bisogno di mettermi alla ricerca, di stupirmi di ogni nuova conoscenza e questa atteggiamento me la porto anche quando mi trovo davanti al pc o mi siedo al tavolo riunioni.

Lavorare in team, scambiarsi idee e conoscenze, interessarsi ai bisogni del cliente e crescere insieme a lui: ogni mattina mi sveglio ed inizia un nuovo viaggio!

Start typing and press Enter to search