SEO

L’acronimo SEO vuol dire semplicemente Search Engine Optimization, quindi ottimizzazione per i motori di ricerca. Quando andate a fare una ricerca su Google (visto che è il motore di ricerca più utilizzato) l’algoritmo che sta dietro vi propone una serie di risultati che secondo loro sono quelli che vi interessano di più.

Google, e gli altri motori di ricerca, devono far in modo di fornire all’utente il risultato che più soddisfa la “domanda” che è stata fatta sul motore di ricerca. Più l’utente è soddisfatto più l’utente continuerà ad utilizzare quel motore di ricerca.

Quindi la prima cosa da fare per essere primi su Google è quella di mettersi nei panni dell’utente e pensare a contenuti utili che vadano a rispondere ad una determinata domanda. Semplice no?

Ovviamente è solo il primo step ma vi possiamo assicurare che già fare questo in maniera ottima non è semplice. E’ necessario pensare a contenuti utili all’utente, un layout grafico che sia di piacevole navigazione, la velocità del sito deve essere buona altrimenti l’utente sarà incoraggiato ad abbandonare la navigazione.

Ciò che segue, ovviamente, non vuole essere una guida per fare la SEO, ma ci è utile per farvi immergere nel nostro mondo e per darvi una piccola infarinatura di tutto il lavoro che è possibile fare per migliorare la visibilità on-line della tua azienda.

SEO On-Site

La SEO On-Site è la parte di ottimizzazione da fare sulla pagina, quindi impostare i titoli corretti, verificare il contenuto della pagina per far in modo che sia digeribile sia da Google ma anche dagli utenti che stanno navigando.
In questa parte c’è l’analisi di tutto il sito web per verificare che non ci siano errori, che non ci siano contenuti doppi e tante altre cose con le quali non vi stiamo ad annoiare.
Questa fase è essenziale per partire con il piede giusto nel nostro progetto SEO.

Content Marketing

Anche se l’inglese fa sembrare la cosa molto misteriosa si tratta di scrivere articoli/contenuti/guide utili ed interessanti per l’utente. Meglio fare qualche esempio:

Supponiamo che il vostro intento sia quello di affittare le stanze del vostro albergo. Sarà molto utile scrivere un articolo sulle attività che si possono svolgere nelle vicinanze del vostro hotel, questo vi permette di arrivare agli utenti che stanno facendo questo tipo di ricerca (attività specifiche nella vostra città) riuscendo ad affittare le vostre camere a clienti che vogliono alloggiare vicino a strutture o attività di loro interesse.

Oppure, se avete un ecommerce di cosmetici, magari riuscite a farvi conoscere intercettando probabili clienti scrivendo articoli su come si utilizzano specifici prodotti o su tendenze del momento riguardo la cosmesi.

Link Building

Magari avete già sentito questa formula strana, si coniuga molto bene alla precedente del content marketing.
Solitamente, quando il contenuto scritto è interessante, c’è la voglia da parte di altri blogger o persone del settore di fare un riferimento al vostro articolo o al vostro sito. Google vede quando venite “linkati” da altri siti e vi conferisce autorevolezza migliorando in questo modo la visibilità del sito.

Start typing and press Enter to search